Contatto con natura

 

lovenatIl contatto con la natura è molto importante, è una cosa che da bambini sapevamo benissimo ma che abbiamo disimparato con il tempo. Il rapporto con la natura ci aiuta a sentirci in pace con noi stessi e con l’ambiente circostante.

Secondo la biofilia l’essere umano ha una condizione innata che lo porta ad amare la natura, a riconoscerla, a provare empatia. È un richiamo e un desiderio spontaneo, che affonda le sue radici nel nostro patrimonio genetico, un ponte che ci lega ai nostri antenati che vivevano in stretto contatto con lei.

Un bosco, un prato fiorito o una spiaggia deserta riescono a far svanire le tensioni e lo stress, basta anche solo immaginarle. Questi luoghi meravigliosi ci consentono di essere davvero noi stessi, liberi da qualsiasi schema che la società impone, liberi di non piacere necessariamente a chi ci è intorno, di non essere simpatici o ben vestiti.

Trascorrere del tempo all’aria aperta rende anche le persone più intelligenti. Secondo uno studio svolto dai ricercatori del Sage College di Tory (New York) nei terreni di campagna è presente un batterio (il Mycobacterium vaccae) che quando viene inalato ha l’effetto di un antidepressivo capace di ridurre l’ansia, di portare un po’ di allegria e di aumentare anche le capacità di apprendimento. Questo avviene perché il batterio va a stimolare dei neuroni che aumentano i livelli di serotonina, funzionando proprio come un vero antidepressivo di quelli venduti in commercio.

You may also like